¡FESTEGGIAMO IL NOSTRO 15º ANNIVERSARIO!

¡Ripaghiamo la sua fiducia!

-15%

su ogni

recupero dati

Chiamaci allo

*Promozione valida per un tempo limitato e non cumulabile con altre promozioni in corso

02 36 00 60 60

Perchè ogni caso è differente, rapido come necessita

Chiamaci e comincia a recuperare i tuoi dati:

Servizio Standard

Servizio Urgente

Servizio 24/7.

02 36 00 60 60

Richieda la garanzia di un laboratorio certificato

Chiamaci e comincia a recuperare i tuoi dati

Il nostro laboratorio fornisce la tecnologia
più avanzata: Camera bianca ISO 7 (Classe 10.000)

02 36 00 60 60

Recupero dati RAID

1. Richiedi il preventivo gratuito per recuperare i suoi dati dal suo RAID

Mettiti in contatto con noi, e prenderemo personalmente in considerazione il suo problema. Le daremo informazioni riguardanti il recupero dei suoi dati e le tempistiche. Se desidera, può direttamente richiedere il ritiro gratuito del suo RAID.

Sconto del 15 % per il nostro quindicesimo anno d’attività

Richieda il suo preventivo

Richiedi preventivo

Non vuole aspettare?

Richiedi il ritiro

Recupero dati RAID

Il processo per la recuperazione dei suoi dati, comincia dal momento in cui il suo dispositivo arriva ai nostri laboratori. Nell’ 86,15% dei casi, il recupero dati si conclude in 6 giorni lavorativi. (*) Informazioni aggiornate con i dati del primo trimestre del 2015. 

Con il servizio urgente, il suo caso sarà una priorità per noi, ed i nostri tecnici lavoreranno senza sosta sul suo Hard Disk, fino alla fine del processo. Nel 100%* dei casi, la recuperazione dei dati viene finalizzata prima delle 72 ore. (*) Aggiornata al primo trimestre del 2014.

Priorità assoluta. I nostri tecnici, lavoreranno incessantemente sul vostro caso h24, e sette giorni su sette, festività incluse. La recuperazione dei suoi dati si realizzerà nel minor tempo possibile.

2. Ritiriamo il suo RAID gratuitamente

Può richiedere il recupero dei suoi dati su scheda SSD tramite un questionario online o per telefono.

Richiedi il ritiro on line

Richiedi ritiro

Chiamaci e ti aiuteremo

02 36 00 60 60

Richieda il suo preventivo

Richiedi preventivo

ISTRUZIONI PER IMBALLARE IL SUO RAID

Un imballaggio adeguato risulta necessario per inviare questi dispositivi, in modo da minimizzare il rischio che si possano danneggiare mentre vengono trasportati all’interno dei nostri laboratori.

  • Avvolgere il suo dispositivo scrupolosamente con materiale antistatico, pluriball, o qualcosa di simile.
  • Utilizzare una scatola fatta di materiale rigido, e collocare all’interno materiale ammortizzante, per tutelarlo da urti. Assicurarsi che il dispositivo sia correttamente bloccato per evitare sobbalzi durante il trasporto.
  • Chiudere la scatola,  sigillarla, e annotare in una zona ben visibile della scatola il numero di ritiro.

3. Recuperiamo i dati dal suo RAID

Una volta ricevuto il suo dispositivo RAID nel nostro laboratorio, i nostri tecnici realizzeranno una diagnosi gratuita del guasto accorso al suo dispositivo, e dai nostri uffici le invieremo un preventivo. Con l’accettazione del preventivo, i nostri tecnici cominceranno a recuperare i dati dal suo dispositivo RAID, e successivamente le invieranno una lista con tutti i file recuperati dal suo dispositivo, in modo tale che lei come cliente possa farsi un’idea sul lavoro svolto. Fino a questo momento non dovrà pagare niente! Se i file presenti nella lista, sono conformi alle sue aspettative, registreremo il tutto su un nuovo dispositivo, che lei avrà selezionato nel momento in cui ha accettato il preventivo, e provvederemo ad inviarlo al suo indirizzo senza costo aggiuntivo!

Recuperiamo dati da qualsiasi tipo di RAID

Un RAID, è un sistema d’archiviazione dati, che ha come finalità quella di registrare più file rispetto ad un classico Hard Disk, ed aumentarne sicurezza e velocità. Per questo, i sistemi RAId, sono composti da varie unità d’archiviazione dati che lavorano all’interno della stessa unità logica. In questo modo, un sistema operativo lo riconosce come un unico dispositivo.

Come funziona un RAID?

I sistemi d’archiviazione dati RAID, sono dispositivi composti da vari dischi, che condividono e distribuiscono informazioni fra di loro, per ridurre i tempi d’accesso, e facilitare il recupero dei dati in caso di danno, andando a lavorare solo sul disco non funzionante. Quest’ultima funzionalità, è permessa grazie al suo principio di restauro e restaurazione. In caso di un disco danneggiato, le informazioni nei dischi sani, si utilizzano per ricomponere i dati che si trovano nei dischi danneggiati La tecnologia RAID, permette inoltre di cambiare i dischi mentre il dispositivo è in funzionamento. Non necessita di essere spento.

Livelli di RAID

La tecnologia RAID, si può configurare in modi differenti, offrendo cosi sul mercato diverse “tipologie” chiamate livelli. Ognuna di esse, si differenzia, per velocità, sicurezza e capacità. Non c’è un sistema RAID migliore di un altro, semplicemente sono differenti, in base alla necessità dell’utente.

È il sistema RAID più veloce in circolazione. La tecnologia RAID 0, è un sistema che per entrare in funzione richiede almeno due dischi connessi tra di loro. I dati si distribuiscono fra le unità d’archiviazione dati presenti nel sistema RAID stesso. In questo modo, facilita la velocità d’accesso si dati. Lo svantaggio è che ha un’ affidabilità drasticamente ridotta, anche rispetto a quella di un disco singolo.

Anche conosciuto come “Specchio”. Questo tipo di RAID, mantiene una copia esatta di tutti i dati su almeno due dischi. Ovviamente necessita di sue dischi. Per aumentare la sua capacità, bisogna inserire due dischi alla volta. I vantaggi sono maggior resistenza ai danni e la velocità di lettura. Tra i svantaggi quello di velocità di scrittura notevolmente ridotta.

Questa tipologia di RAID distribuisce i dati sui dischi come avviene nel RAID 0 ma in più utilizza un terzo disco per la sicurezza in quanto salva su questo il controllo di parità in modo da poter ricostruire il dato a ritroso. Come vantaggio abbiamo più sicurezza in caso di guasto di uno dei dischi, però perde in velocità di scrittura.

Essenzialmente è identico al RAID 3 ovvero il dato scritto viene suddiviso su due dischi e su un terzo viene calcolato il controllo di parità, la differenza consiste che la scrittura sui due dischi avviene eseguita a blocchi.

È uno dei sistemi RAID più utilizzati. Si tratta di un’unità logica di almeno tre dischi. Non esiste un disco dedicato per il calcolo della parità, ma anche questa viene distribuita sui dischi assieme ai dati. In questo modo è garantita la recuperazione dei dati in caso uno dei dischi smetta di funzionare.

Funziona come un RAID 5 con la sola differenza che il controllo di parità viene riportata su due dischi differenti, questo aumenta la sicurezza dei dati ma anche lo spazio occupato per la ridondanza.